Al via i viaggia a Cuba, Singapore, Turchia, Phuket, Oman e Polinesia Francese

Scopri come funzionano i corridoi turistici

Buone notizie e aria di ripartenza grazie all’apertura di nuovi corridoi turistici Covid free, oltre alle mete di Aruba, Maldive, Mauritius, Seychelles, Repubblica Dominicana, Sharm el Sheikh e Marsa Alam, si sono aggiunte Cuba, Singapore, Turchia, Phuket (Thailandia), Oman e Polinesia Francese.

Come funzionano i corridoi turistici?

La sperimentazione dei Corridoi Turistici Covid-free continuerà fino al 30 giugno 2022 e sul sito della Farnesina ci sono tutti i dettagli per viaggiare extra europa per motivi turistici.
Abbiamo riepilogato per voi gli step per ritornare a viaggiare verso >Aruba, Maldive, Mauritius, Seychelles, Repubblica Dominicana, Sharm el Sheikh e Marsa Alam, Cuba, Singapore, Turchia, Phuket, Oman e Polinesia Francese.

Gli step per usufruire dei corridori turistici covid free e raggiungere mete extra europee.

STEP 1 essere in possesso di Super Green Pass.
Possono avvalersi dei corridoi turistici esclusivamente i viaggiatori muniti di certificazione di completamento del ciclo vaccinale o di avvenuta guarigione. Quindi non possono accedere viaggiatori in possesso di green pass base per tampone antigenico o PCR negativo.

STEP 2 organizzare il viaggio tramite agenzia o TO per avere con l’attestazione “Travel Pass corridoi turistici” contenente le informazioni relative agli spostamenti, alla permanenza presso le strutture alberghiere e alla polizza COVID.
Quindi no al turista self made per le mete covid-free.

STEP 3
Prima di partire il viaggiatore deve sottoporsi a un test molecolare o antigenico condotto con tampone e risultato negativo, nelle quarantotto ore precedenti la partenza.
Durante il viaggio se la permanenza all’estero supera i sette giorni, dovrà sottoporsi a ulteriore test molecolare o antigenico in loco.
Al rientro in Italia, nelle quarantotto ore precedenti l’imbarco, è necessario sottoporsi a un test molecolare o antigenico, condotto con tampone e risultato negativo;
All’arrivo in aeroporto in Italia, è necessario sottoporsi a ulteriore test molecolare o antigenico, con risultato negativo. Questo test, dal 1 febbraio 2022, può essere effettuato anche entro le ventiquattro ore successive al rientro nel territorio nazionale, con obbligo di isolamento fiduciario fino all’esito dello stesso.

Gli operatori turistici, almeno cinque giorni prima dell’ ingresso dei clienti/viaggiatori, dovranno comunicare ai competenti Uffici del ministero della Salute la lista dei passeggeri che fanno rientro sul territorio nazionale, nonché dei singoli Paesi di provenienza e degli aeroporti di arrivo.

Diciamo che il ritorno alla normalità è davvero lontano ma se il volonteroso viaggiatore rispetta tutti i passaggi sopra elencati sarà esente al rientro da obbligo di sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario.

 

Read more about articoli della categoria Top Destination

Top 10 Destinazioni dell'estate per i Giovani Under 30

Scopri la Top 10 delle migliori destinazioni dell'estate per i Giovani Under 30 del 2020. In questo articolo Travelgood ti aiuta a non farti trovare impreparato davanti ai tuoi giovani clienti in agenzia!

I 10 aeroporti più grandi del mondo

Gli aeroporti nel mondo sono ormai tantissimi, ma non tutti possono dire di riuscire a soddisfare le esigenze dei viaggiatori che vi transitano. Scopri quali sono i 10 aeroporti più grandi nel mondo per grandezza e portata.

Cineturismo, le 20 mete più ricercate dai viaggiatori

Il Cineturismo è una innovativa forma di turismo di chi si reca in visita alle location cinematografiche. Scopri la lista delle 20 mete più ricercate dai viaggiatori cinefili!