Mercato

Cos'è il certificato COVID digitale e come si ottiene

Il 1° luglio, l’Unione Europea ha lanciato ufficialmente un certificato digitale COVID per aiutare i cittadini e i residenti in UE a viaggiare in sicurezza e liberamente all’interno del territorio europeo durante la pandemia.

Il certificato COVID digitale dell’UE è una prova digitale attestante che una persona:

  • è completamente vaccinata contro il COVID-19
  • ha ricevuto un risultato del test negativo
  • è guarito dal COVID-19

Il certificato è gratuito e disponibile:

  • In formato digitale e/o cartaceo
  • Con codice QR
  • Nella lingua nazionale e in inglese

Verrà rilasciato su richiesta a tutti i cittadini dell’UE e ai loro familiari, e ai cittadini di paesi terzi che risiedono legalmente in uno Stato membro e che hanno il diritto di viaggiare in altri Stati membri.
Possono partecipare anche i paesi extra UE come Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. I regolamenti supportano l’utilizzo dei nuovi certificati per 12 mesi, fino al 30 giugno 2022.

Come ottenere il certificato digitale COVID EU

Le autorità nazionali sono responsabili del rilascio del certificato. Potrebbe, ad esempio, essere rilasciato da centri che effettuano i test, dalle autorità sanitarie o direttamente tramite un portale eHealth.

Per quanto riguarda l’Italia controlla direttamente il sito del Governo www.dgc.gov.it/web

Per maggiori informazioni rispetto al rilascio del certificato da altri paesi europei clicca qui.

La versione digitale può essere salvata su un dispositivo mobile. I cittadini possono inoltre richiedere una versione cartacea. Entrambe le versioni disporranno di un codice QR contenente le informazioni essenziali e di una firma digitale per garantire l’autenticità del certificato.

Gli Stati membri hanno concordato un modello comune che può essere utilizzato per le versioni sia elettroniche che cartacee al fine di facilitarne il riconoscimento.

I certificati di vaccinazione vengono rilasciati indipendentemente dal tipo di vaccinazione ricevuta. Spetta ai singoli Stati membri decidere se accettare un certificato di vaccinazione dopo una dose o dopo la vaccinazione completa.

Il certificato per tornare a viaggiare e aiutare la ripresa della libera circolazione

Affinché le restrizioni di viaggio possano essere revocate in modo coordinato, tutti gli Stati membri dell’UE devono accettare il certificato digitale COVID UE.

I titolari di certificati saranno esenti da qualsiasi restrizione alla libera circolazione, sebbene i paesi possano mantenere alcune restrizioni se giustificate per salvaguardare la salute pubblica. Ad esempio, potrebbe essere necessario introdurre nuove restirizioni per combattere l’emergere di una nuova variante del COVID-19.

Read more about articoli della categoria Mercato

CRM per Agenzie Viaggio: aumenta la fedeltà del cliente e l'operatività in agenzia

Scopri come un CRM per agenzie viaggio può trasformare il tuo business, migliorando gestione clienti e incrementando le vendite. Leggi ora.

Come le integrazioni Travelgood semplificano le prenotazioni

Scopri in questa intervista a Ilaria Gabbiani come il TTC di Travelgood semplifica le prenotazioni e migliora i servizi di biglietteria aerea.

Tariffe hotel alle stelle: come scegliere le destinazioni per le vacanze invernali

L'analisi delle tariffe hotel in Europa e nel mondo possono aiutarci nel selezionare le mete per le vacanze invernali.

Il lavoro in agenzia viaggi è sempre più complesso

Un'estate davvero complicata per gli agenti di viaggio alle prese con ritardi, cancellazioni e un mercato tariffario schizofrenico.

Le compagnie aeree dovrebbero offrire tariffe "pay as you fly"?

Nonostante i titoli in evidenza sui giornali di settore, è molto improbabile che le compagnie aeree siano incentivate a offrire tali tariffe per i viaggi di piacere e sappiamo bene che spesso l'onere di richiedere il risarcimento spetta all'agente di viaggio che però rafforza ancor di più il suo ruolo di riferimento per il proprio cliente. 

Noleggio auto: estate 2022 a rischio

Il caos del back to travel sta coinvolgendo diversi attori del travel, dagli hotel in mancanza di personale agli aeroporti impreparati per gestire i flussi di viaggiatori pre covid.