Perché avere un Blog per le agenzie di viaggio

Perché avere un Blog per le agenzie di viaggio

Perché dovresti usare un Blog per la tua agenzia viaggi

Tra i principali trend del settore travel del 2019 troviamo la tecnologia e il mondo digital. Esperti e operatori annunciano grandi aspettative sui nuovi dispositivi e sulle piattaforme online innovative.

Per un’agenzia di viaggi, internet ha da sempre significato concorrenza e conseguente paura di perdita di clienti. Tuttavia, è importante che gli agenti di viaggio restino aggiornati, sfruttando la potenzialità nascosta che la tecnologia può offrire loro. Tanti i nuovi metodi per comunicare ai clienti che sono nati negli ultimi anni, uno dei più diffusi e utilizzati dalle aziende è il blog. Ma perché avere un blog nelle agenzie di viaggio?

Travelgood ti dà qualche semplice consiglio per creare e gestire al meglio un blog nella tua agenzia di viaggio!

Cos’è un blog

La nascita di questo tool di comunicazione, concepito come un diario online, risale agli anni ’90. La parola blog, infatti, deriva da web-log, ovvero “diario in rete” o “diario elettronico”.

Inizialmente consisteva in liste di link relativi a un determinato argomento. L’autore forniva un personale commento a queste liste, visibili agli utenti. Possiamo dire che sono stati i precursori dei motori di ricerca.

Con il nuovo millennio, però, è cambiato il modo in cui si condividevano le informazioni. Le liste di link sono state abbandonate. In compenso i commenti e le opinioni personali degli autori e degli utenti hanno guadagnato in termini di importanza e visibilità.

Ad oggi possiamo dire che il blog è un potente mezzo di comunicazione. Un vero e proprio sito web. Un’opportunità per chiunque di condividere le proprie opinioni ed esperienze attraverso post o articoli. Inoltre, è uno strumento che, tramite le inserzioni pubblicitarie, permette alle aziende di guadagnare.

Perché avere un blog in un’agenzia di viaggi

Perché è importante avere un blog se si ha un’agenzia di viaggio? Attraverso questo importante strumento, si può guadagnare in termini non solo di profitto, ma anche di visibilità, reputazione e notorietà. Un blog, infatti, è uno strumento strategico che permette di farsi conoscere e di rendere visibile a tutti la propria presenza in rete. Aprire un blog è quindi vantaggioso per un’agenzia di viaggio. In questo modo potrà comunicare sé stessa, i suoi valori e la sua professionalità.

Sempre più spesso le aziende attuano campagne di marketing attraverso travel blog e social media. È fondamentale, però, conoscere in primis i meccanismi di Internet. Per questo, a volte è meglio affidare questo compito a chi è competente. Contattare un travel blogger può essere la soluzione adeguata. Un travel blogger, infatti, può raccontare le proprie esperienze e i propri viaggi, attirando l’interesse e la curiosità del potenziale cliente.

Come creare un blog per un’agenzia di viaggi

Una volta deciso di aprire un blog, ne va creata la struttura. Prima di tutto bisogna ideare il menu. Questo deve avere una sezione che parli dell’agenzia e dello staff, magari presentando ogni agente ed una sua particolare caratteristica.

Le altre sezioni del blog possono corrispondere alle categorie, ovvero alle diverse tematiche di cui trattano gli articoli pubblicati. In un’agenzia di viaggio, queste possono essere le destinazioni specifiche o le diverse tipologie di viaggi ed interessi. In questo modo il lettore sceglierà solo la categoria di articoli e post a cui è interessato. Un altro elemento importante in un blog sono i tag, ovvero le singole parole chiave che definiscono in modo più dettagliato l’argomento del post.

La pagina dell’articolo è divisa in alcune sezioni specifiche, queste le principali:

  • il titolo,
  • il sottotitolo,
  • la data di pubblicazione,
  • l’immagine in evidenza,
  • l’articolo,
  • i tag e la categoria,
  • un box con i dettagli dell’autore dell’articolo,
  • l’area dei commenti

Ogni agenzia può decidere se inserire tutte o solo alcune di queste sezioni. Un bravo autore saprà rendere la struttura dell’articolo il più chiara possibile, aiutando il lettore ad orientarsi nel post.

Come gestire un blog in un’agenzia di viaggi

Per gestire al meglio un blog, un’agenzia di viaggi deve prima ideare un progetto e un calendario editoriale ben preciso. È importante decidere quanti post pubblicare e specialmente quando. In questo modo si potrà organizzare al meglio il proprio lavoro di travel blogger.

Inoltre, è importante individuare il pubblico oggetto del proprio articolo. Così si offriranno alle persone giuste le informazioni adeguate ai loro interessi.

Con l’ausilio di foto e video, si possono creare dei veri e propri piani di storytelling. Costruendo una storia, infatti, il lettore verrà coinvolto molto di più. Non basta recensire un luogo o un albergo. Perché l’utente diventi un cliente, è importante ideare una narrazione emozionante, evocando la cultura, la storia, i profumi e i colori del luogo visitato.

La passione per i viaggi unita a quella per la scrittura sono un mix perfetto per creare articoli unici ed entusiasmanti.

Infine, un blog è una buona occasione per promuovere offerte e pacchetti vacanze. Tramite una buona narrazione, infatti, si può rendere al meglio il viaggio verso una destinazione facente parte di un pacchetto turistico. Il futuro cliente sarà così invogliato a recarsi in agenzia. Leggendo l’opinione personale di un esperto si sentirà più sicuro nella scelta.

Read more about articoli della categoria Formazione

Agenzia di Viaggi: Meglio il Sito o la pagina Facebook?

La domanda che prima o poi ogni agente di viaggio si fa: meglio il Sito web o la pagina Facebook per una Agenzia di Viaggi? In questo articolo Travelgood ti aiuta a considerare tutti i pro e i contro della scelta.

WhatsApp Marketing per Agenzie Viaggio, scopri se fa per te

Vediamo come utilizzare al meglio WhatsApp Marketing per le Agenzie Viaggio. In questo modo potrai valutare se dar vita ad una strategia di marketing vincente per anche per la tua agenzia viaggi.

I Social Network sono tutti uguali? Come monitorare i bisogni degli utenti

Come comprendere i bisogni degli utenti e dei clienti in agenzia monitorando i social? Monitora i bisogni dei tuoi utenti con i social networks!